Eva 00: che anima risiede al suo interno?


È uno degli argomenti più discussi di sempre, uno degli argomenti più controversi e spaccateste, nonchè uno degli argomenti che più sa dividere la community mondiale.

Che anima risiede nell’Eva 00? 

Come sempre, la cosa migliore è partire con un ordine preciso e composto. Sappiamo ormai benissimo che gli Eva necessitano di un’anima al loro interno per funzionare, ovvero l’anima delle madri dei piloti. Yui per Shinji e Kyoko per Asuka, ma Rei? Rei, che è un clone di Yui e Lilith, e che quindi non ha madre? Nel corso della serie o di EoE non viene mai menzionato o chiarito una singola volta di chi possa essere l’anima custodita nello 00, eppure ci viene mostrato e fatto capire svariate volte.
Come sappiamo lo 00 è il primo Eva realizzato, un prototipo. Nonostante sia perfettamente funzionante, come tutti i prototipi è soggetto a svariati problemi che di norma sarebbero strutturali, ma in questo caso sono di natura retrocompatibile. Cosa c’è dietro la perdita di controllo dell’Eva 00? Non sono episodi di Berserk veri e propri, ma episodi in cui l’unità (a fronte di problemi di compatibilità col pilota), manifesta comportamenti umani. Si, umani, come la confusione e la rabbia.

Analizziamo gli episodi che ci mostrano lo 00 come protagonista:

Episodio 5, durante l’esperimento di attivazione dello 00 questo va fuori controllo e colpisce ripetutamente il vetro che protegge lo staff Nerv, Gendo e Ritsuko compresi.

Misato: Che cosa ha causato l’incidente nell’ultimo esperimento?
Ritsuko: Non l’abbiamo ancora determinato con certezza, però sospettiamo che l’insuccesso sia da imputare principalmente all’insabilità psicologica del pilota.
Misato: Instabilità psicologica? Ma chi, Rei?
Ritsuko: Già, nell’esperimento è stata molto più instabile di quanto non ci aspettassimo.
Misato: E qual è stato il motivo?
Ritsuko: Non saprei…Però, forse lei ha…
Misato: Ti è venuto in mente qualcosa?
Ritsuko: No, non può essere…

Episodio 14, Shinji deve sincronizzarsi con lo 00 e una volta connesso il nervo A-10, succede questo:

Shinji: La mia testa…qualcosa, sta penetrando…direttamente nel mio cranio!
E subito dopo:
Shinji: Rei Ayanami! È Rei Ayanami che sto percependo?! Ayanami…oppure no?

Quando, dopo l’incidente, Misato e Ritsuko parlano al riguardo, Ritsuko al termine della discussione dice:

Il vero bersaglio dello 00 ero io. Senza alcun dubbio.

Quel che davvero è importantissimo notare in questa successione di immagini è la scena in cui Rei “fluttua” verso Shinji, quella immediatamente successiva, in cui vediamo Rei dietro alla vetrata e quando compare Ritsuko con i capelli scuri.

L’angolazione propone che lo Eva 00 indirizzi i propri colpi verso Rei, ma il fatto che Ritsuko compaia con i capelli scuri (quando invece tutti gli altri personaggi hanno una colorazione normale) e sia proprio alle spalle della ragazza, fa pensare non poco. Questo perchè probabilmente quella che lo 00 vede non è Ritsuko, ma sua madre Naoko. Come ben sappiamo Naoko ebbe una relazione con Gendo e uccise Rei I, al tempo Yui era già scomparsa e lo 00 era solo in fase di realizzazione, quindi come e perchè mai si vede Naoko?
La risposta è Rei I, la Rei bambina.
Di fatto, l’affermazione di Ritsuko secondo la quale il vero bersaglio era lei stessa è sbagliata, perchè i colpi erano indirizzati a colei che lo 00 vedeva, Naoko.

Episodio 23, Armisael attacca l’Eva 00 e tenta di unirsi ad esso e al suo pilota.

Chiamerò la Rei presente in questa introspezione Rei Fausse (falsa) per distinguerla da quella originiale.

Rei: Chi c’è? Io? La me stessa all’interno dell’Eva? No, percepisco qualcun altro oltre a me.
Chi sei tu? Un Angelo? Uno degli individui che noi chiamiamo Angeli?

Rei Fausse: Vuoi diventare una sola cosa con me?

Rei: No, io sono io. Non sono te.

Rei Fausse: Davvero? Però è inevitabile. Ormai è tardi. Condividerò con te parte del mio animo, questo sentimento lo condividerò con te. Provi dolore, vero? Allora? Lo senti questo dolore dell’animo?

Rei: Dolore? No è diverso. È solitudine. Si, è solitudine, questa.

Vorrei porre l’attenzione sulla frase “Chi c’è? Io? La me stessa all’interno dell’Eva?“, perchè evidenzia che l’anima presente nello 00 è collegata proprio a Rei stessa. In questo particolare caso l’Angelo che tenta di unirsi a Rei ci aiuta, perchè porta a galla l’entità presente all’interno dello 00.

Episodio 25

Rei1

Durante il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo, Rei vive la stessa “visione” di Shinji nell’episodio 14.

Le prestazioni degli Eva e la sincronizzazione tra essi e i propri piloti dipendono da diversi fattori: benessere fisico o psicologico, funzionamento corretto o meno dei dispositivi ecc, ma il fattore fondamentale è la profonda connessione che lega il pilota all’anima dell’Eva. I problemi dello 00 potrebbero essere imputati al fatto che questo sia un prototipo, ma alla luce dei fatti è innegabile che questi siano dati proprio da Rei.

Su Evageeks hanno realizzato tre teorie portanti, che andrò qui di seguito ad elencare, in modo che possiate avere una visione il più ampia possibile della cosa e che possiate trarre le vostre conclusioni.

  • Lo 00 non ha anima: questa teoria nasce dal fatto che, essendo Rei un clone ibrido tra Yui e Lilith, l’Eva non necessiti di alcuna anima per potersi sincronizzare. Esattamente come succede per Kaworu, che si sincronizza alla perfezione con lo 02 nonostante il nucleo non venga riconfigurato. Tuttavia Ritsuko afferma che gli Eva necessitano di un’anima umana per essere pilotati, quindi questa teoria verrebbe scartata, ancor più se consideriamo che gli Eva (eccezion fatta per lo 01) derivano da Adam. Quindi, il fatto che Rei contenga l’anima di Lilith non solo non porta alcun valore aggiunto, ma smonta praticamente da sola la teoria.
  • Lo 00 contiene l’anima di Naoko: questa è accreditata dalle immagini degli episodi 5 e 14, in cui l’Eva colpisce le vetrate e indirizza i colpi verso Gendo e Rei II. Questo accadrebbe a causa dei sentimenti di Naoko nei loro confronti: odio, nei confronti di entrambi. Gendo l’ha sfruttata e Rei ha preso il suo posto al fianco di Ikari. Tuttavia non ci sarebbe alcun motivo per mettere l’anima di Naoko nello 00, in nessun caso, senza contare che non ci sono indizi a favore e che portino a pensare che ci sia effettivamente la sua anima, nell’unità.
  • Lo 00 contiene un frammento dell’anima di Lilith: si pensa che un frammento dell’anima di Lilith sia stata utilizzata come anima ospite dello 00. Non si sa per quali motivi questo sarebbe dovuto accadere, probabilmente per motivi sperimentali, per tentare una connessione tra anime tratte della stessa sorgente, tentando di ottenere una connessione Children/Eva il più alta possibile. Tuttavia non ci sono motivi per cui l’Eva 00, comandato da Lilith, avrebbe dovuto attaccare Rei II, Gendo e Ritsuko (?) . La seguente teoria è pertanto scartata in mancanza di prove.

Queste 3 teorie, per quanto discusse per diverso tempo e per quanto possano contenere dei punti interessanti e sopratutto affascinanti, non dispongono purtroppo di prove a sufficienza a sostenerle. Tuttavia ne esiste una quotata e discussa da diversi anni, oserei dire che è anche l’unica che porta con sé delle prove.

  • Nello 00 c’è l’anima dei Rei I: Rei I, la Rei bambina. Quado Ritsuko afferma che Rei è mentalmente instabile, non credo si riferisca a Rei II, ma alla Rei bambina, custodita nello 00. È possibile che la bambina rimase psicologicamente instabile a causa del contatto con il nucleo dello 00? Questo accadde anche per Kyoko, che vide una parte della propria anima “catturata” dallo 02, per poi impazzire. Per quanto questa sia solo una bambina, la sensazione che comunica allo spettatore (e ancor più a Naoko) è una sensazione di disagio, è inquietante e le parole che presta a Naoko sono portate con l’intenzione di recarle dolore. Nell’episodio 14 l’anima dello 00 cerca di entrare in contatto con Shinji, ma Shinji non riesce a capire se sia Rei o meno.”Rei Ayanami! È Rei Ayanami che sto percependo?! Ayanami…oppure no?” Questo accade perchè non è la Rei che conosce. ma Rei I, che di fatto è l’unica a disporre di un’anima propria [come dice Ritsuko, è l’unica ad aver ricevuto l’anima della Camera del Guf (cliccare Ctrl+g, scrivere Ritsuko e cercare il terzo risultato)], e questa non accetta Shinji come pilota dello 00 perchè non adatto a completare la propria anima.
    Questa teoria trova anche senso quando si parla del berserk dello 00, che cerca di attaccare Gendo, Rei e Ritsuko.
    Gendo, l’uomo che l’ha imprigionata nello 00. Ritsuko (vista come Naoko) la donna che ha ucciso la piccola Rei. Rei II, un proprio clone, una mera copia di sé.
    Inoltre esiste una prova a favore del fatto che nello 00 ci sia l’anima di Rei I, una prova inopinabile.
    Nello script dell’episodio 25, la Rei “distorta” (quella vista da Shinji e Rei) viene definita come Rei I.

Tuttavia, c’è chi afferma che nello 00 ci sia l’anima di Rei II. Com’è però possibile che Rei II sia viva e vegeta, mentre la sua anima è contenuta nello 00? Come detto poco più sopra, Kyoko ci ha insegnato che è possibile parzializzare la propria anima. Infatti nell’esperimento di contatto una parte di essa rimane nel nucleo dello 02, conseguendone uno squilibrio mentale del soggetto. Che le parole di Ritsuko si riferiscano a questo? Rei sarebbe mentalmente instabile a causa del fatto che la sua anima è parzialmente rinchiusa nello 00? O forse, la parte instabile di Rei è proprio quella contenuta nello 00? Questo spiegherebbe i casi di berserk e il motivo per cui solo Rei viene accettata dallo 00, ovvero che l’anima al suo interno voglia completarsi con quella del pilota.

Come sempre ci troviamo più quesiti che risposte, ma riusciamo a escludere alcune teorie e a convalidarne altre. In tutto questo, otteniamo due teorie che possono essere ritenute valide:

  1. Nello 00 c’è l’anima di Rei I: Shinji, nonchè Rei II stessa, non riescono ad identificare con certezza l’entità al suo interno proprio perchè nonostante questa sia un clone della ragazza, differisce da lei a causa della propria anima, diversa da quella della bambina.
  2. Nello 00 c’è l’anima di Rei II: le parole di Ritsuko trovano un certo peso quando si parla di squilibrio mentale. Abbiamo visto cosa succede quando si divide un’anima, e presumibilmente la parte affetta da disturbi è quella rinchiusa nello 00.

E voi, quale delle due tesi appoggiate? Le prove portano a pensare che nello 00 ci sia Rei I, ma le parole di Ritsuko portano a pensare che ci sia Rei II.

Personalmente, ho sempre pensato che lo 00 contenga Rei I. Questo perchè lo 00 è un prototipo di cui la sua produzione era già attiva nel momento della comparsa della bambina, bambina il cui destino ed utilizzo era già stato scritto nel momento della sua nascita. Il fatto che Rei II veda quell’immagine negli episodi 5 e 25, il fatto che l’anima della macchina voglia unirsi alla ragazza (per completarsi, dunque), il fatto che quella Rei presente nello 00 venga chiamata Rei I nello script ed il fatto che lo 00 cerchi di colpire i già sopracitati personaggi, credo abbiano sempre rafforzato questa tesi, fermo restando che la seconda teoria rimane comunque valida e che personalmente l’ho sempre considerata tale.

  • Sonia Malvica

    Toh, non avevo mai fatto caso alla scena in cui Ritsuko appare con i capelli scuri…certo,si potrebbe pensare anche ad un normale errore, eppure, se si decidesse di seguire la teoria da voi qui appoggiata, il tutto avrebbe perfettamente senso. Se, in precisione, accettassimo l’idea che sia l’anima di Rei I a risiedere nell’Eva 00, potremmo anche giustificare meglio le differenze caratteriali, nell’episodio 21, tra la Rei I nel momento in cui viene presentata a Ritsuko e Naoko -una bambina abbastanza sorridente e serena- e quella che, con cattiveria, sente l’esigenza di ferire Naoko: magari l’esperimento di contatto è avvenuto tra i due eventi?
    Certo, se però ascoltiamo le parole di Ritsuko nell’episodio 5, si parla proprio di instabilità psicologica del PILOTA, e quindi di Rei II… da cui la tendenza a credere che nello 00 ci sia l’anima della stessa. Tuttavia anche io, come voi, tendo a “tifare” per Rei I, soprattutto per la battuta “la me stessa all’interno dell’Eva” e per il fatto che Rei II non avrebbe alcun motivo per colpire né Naoko, né Ritsuko.
    Grazie per l’articolo. 🙂

    • Grazie a te per il commento Sonia! Si hai perfettamente ragione per quanto riguarda le parole di Ritsuko, ma non sono mai riuscito ad “””accettare””” il soggetto della frase. Lo metto tra 1000 virgolette perchè si, mi fido eccome, ma sinceramente trovo sia un pò stupida come frase, quella della scienziata. Se Rei è psicologicamente instabile a generare questi casi di Berserk, perchè lo stesso episodio si ripete con un altro pilota? Ok che anche Shinji è affetto da depressione e shock post traumatici (nonostante sia stato sottoposto a lavaggio del cervello per eliminare la scomparsa della madre), ma non è un’anima affine dello 00 e pertanto non dovrebbe nemmeno attivarsi l’unità. Considerando ciò, traggo che in verità non si riferisse a Rei II, ma bensì alla bimba (e di conseguenza all’anima dello 00?).
      Ovviamente rimane una mera supposizione, quindi può essere smontata o opinata senz’ombra di dubbio!

  • Alessandro

    Ciao a tutti!
    Per la questione dei “colpi di sole” di Ritsuko, liquiderei la faccenda come errore della GAiNAX, per il semplice fatto che in tutte le altre riprese, i suoi capelli sono del colore “originale”. Che comunque vuol dire tinti, dal momento che nell’episodio 21 si vede chiaramente che il colore originale delle Akagi madre&figlia è lo stesso, almeno all’anno 2005. Poi Ritsuko diviene bionda, ma di questo non ho mai capito il perchè. Ad ogni modo il colore dei capelli delle due scienziate è mogano (? boh, non ne capisco molto di colori, un po’ come molti di noi maschietti), mentre da quell’unica ripresa paiono castani, un po’ come quelli di tutti (meno Rei e Misato).
    Per la questione dell’anima… bell’affare!
    Io ho sempre pensato che, in quanto clone e con anima derivata da Lilith, non ci fosse molto da chiedersi. Nel senso che, avendo l’anima di un dio, tutto poteva essere spiegato così. Il mistero delle “rei quantiche” durante il perfezionamento? Anima di un dio. E tirando in ballo la teoria del loop, tutto quadra abbastanza elegantemente.
    Tornando un pochino più seri, se non ricordo male, Ritsuko dice da qualche parte verso l’episodio 23 che l’anima di Rei è digitalizzata, contenuta in ciò che sono dei veri e propri contenitori vuoti, che essa stessa distrugge.
    Pertanto, l’anima che risiede nelle varie Rei è la stessa, cambia solamente la tipologia di esperienze che le diverse Rei fanno e i diversi legami che instaurano.
    Pertanto, mi sento di propendere per la teoria per la quale l’anima di Rei, digitalizzata ed evidentemente trasferibile a piacere, sia anche all’interno dello 00.
    Questo perchè non ci sono mai stati esperimenti di “contatto” tra il nucleo dello 00 e una delle Rei.
    Infatti, sia Yui, sia Kyoko hanno perso la loro anima (totalmente o parzialmente) in un esperimento di contatto con le unità Eva, cosa che non avviene per l’unità 00.
    Diversamente, se ci mettiamo l’anima (digitalizzata) di un dio, tutto diviene più semplice (ovviamente in un contesto del genere).
    Non è contemplabile questa opzione?
    Grazie comunque per aver “tirato fuori” l’argomento, personalmente non ci avevo mai pensato! 🙂

    • Ciao a te Alessandro!
      Ottima osservazione, mi è interessato il tuo intervento! Proprio nell’episodio 23 Ritsuko afferma che solo Rei I (la bambina) aveva ricevuto un’anima poichè la “Camera del Guf si era ormai svuotata”. Ora, penso che la frase è molto di libera interpretazione perchè può essere intesa come “la Camera si è svuotata donando l’anima a Rei” oppure “la Camera si era svuotata, quindi immettemmo in lei un’anima artificiale (Lilith)”. Diciamo che ho basato l’articolo sulla prima supposizione poichè ho sempre inteso la frase in quel modo, ma rimane altrettanto valida la seconda opzione. Opzione che andrebbe a dare convalidare la tua tesi. Purtroppo non si è mai fatto riferimento a esperimenti di contatto con lo 00 (così come su tante altre cose, sappiamo di Yui e Kyoko solo grazie ai testi rilasciati dopo NGE ed EoE) quindi diciamo che è un punto tolto al mio punto di vista ed uno guadagnato per il tuo!

      Quindi si, è assolutamente contemplabile!

      • Alessandro

        Guarda, sulla questione “Camera del Guf” sono sempre rimasto attonito, perchè ogni volta che penso di averla capita, poi riguardo tutta la serie, EoE oppure il reuild e mi crollano le certezze.
        Ad ogni modo, leggevo l’altro giorno un approfondimento sul personaggio di Kaworu scritto da Simone sul sito degli amici di Distopia (http://distopia.altervista.org/2015/12/focus-kaworu/) nel quale si “dà per certo” (paragrafetto “Kaworu&Rei, subito dopo il salto per le immagini) il fatto che Rei sia il contenitore dell’anima di Lilith, mentre Kaworu lo sia per conto di Adam.

        Ecco, diciamo che questa visione che offre Simone è sempre stata anche mia, quindi questa maledettissima Camera del Guf che quando si apre, si svuota o si riempie fa solo casino, manco fosse il tappo ottorato del “troppopieno” della vasca, l’ho sempre messa in secondo piano.
        Anche perchè, va bene che questi riferimenti pseudo-biblici o comunque religiosi sono solo (appunto) pseudo perchè privi di fondamento consciente, ma mi pare proprio che qualcuno (non ricordo chi e, me ne scusiate, non ho la sincronizzazione giusta per fare il rewatch con voi, sigh!) disse qualcosa del tipo “quando la Camera del Guf si sarà svuotata, avverrà il Third Impact”. Oppure è proprio la cabala che sancisce l’apocalisse con tale evento, non ricordo.
        C’è però un’altra cosa che mi lascia interdetto: in tutto questo, Yui?
        Rei è stata clonata per fare in qualche modo rivivere Yui, penso sia cosa condivisa da tutti. Quindi di Yui, Rei, possiede qualcosa. Ma cosa? Io forse sogno troppo, ma da qualche parte mi pareva di aver visto/letto/sentito/immaginato che Rei contenesse anche l’anima di Yui. Anche perchè viene detto che fu tentato un recupero del suo corpo dall’entry plug, ma lei si oppose (questo viene detto dopo, vero). Quindi ho sempre pensato che Rei fosse sì uno strumento per un fine, ma anche una bella consolazione per Gendo. Questa però è una considerazione molto più che personale, non so se ha un qualche valore o una qualche “canonicità”.
        Rispondendo anche al commento sottostante, io direi che se prendiamo per buona la possibilità che nello 00 ci sia l’anima di Rei, qualsiasi delle due, il fatto che la Rei pilota sia instabile, è legittimo.
        Mi spiego: l’anima contenuta negli altri Eva è quella delle madri (passi lo 02 che lo capiamo dopo) che vogliono proteggere i figli. Ma lo 00 con Rei? Rei si odia, o perlomeno non ha a cuore se stessa (“anche se muoio, io potrò sempre essere sostituita”, mi pare episodio 6) e quindi questo disinteresse lo si vede anche con la sincronia profonda con lo 00. Disinteresse, e quindi conflitto. Perchè lo scopo sarebbe di proteggere, e invece tale fine ultimo non viene perpetrato.
        Sul perchè vada in Berserk con Shinji, direi che è lì che dobbiamo cercare l’instabilità del pilota. Rei è comunque Thanatos, Destrudo e, con un ragazzino abulico come Shinji non possono esserci altro che danni. Lui fa danni persino quando il nucleo dello 01 vuole proteggerlo, figuriamoci quando c’è una spinta verso la (auto)distruzione.
        Dobbiamo allargare la discussione, penso meriti molto perchè, in effetti, è questione tralasciata ampiamente in tutto il materiale pubblicato.
        E in particolare, la questione “anime” in Rei mi pare sia trattata ancora meno.
        Quanto mi piace teorizzare su questi “mindf*ck”!! 😉

  • Roberto

    Buongiorno a tutti! ^^
    Stavo
    googlando in questi giorni di ferie per vedere se trovavo una risposta al mio dubbio: “ma Rei ha un’anima umana, oltre a possedere quella di Lilith, sì o no?”, e cioè quello a cui cerca di rispondere anche Alessandro, e sono finito in questa discussione.
    Lascio alcune considerazioni sparse…

    A dir la verità, non ho mai creduto alla possibilità che in NGE le anime si possano “spezzare” (come accade nel buon vecchio Inuyasha). Ho sempre visto nella pazzia di Kyoko… semplicemente la pazzia dovuta al fallito esperimento di contatto con lo 02. Una irrimediabile follia che, dopo essere stata studiata a dovere nelle sue cause ed effetti da quei simpaticoni dei suoi colleghi, terminò con il suicidio, o l’induzione al suicidio, della medesima, così da poter riutilizzare la sua anima, tutta intera, per porla nello 02. E infatti, solo dopo la morte della madre, Asuka viene scelta come pilota.

    Per questo escluderei l’ipotesi 2). Inoltre, devo concordare con Sonia Malvica. Ritsuko parla proprio di instabilità mentale del pilota e, in quello stesso dialogo oppure altrove, aggiunge pure che “non c’è niente che non va” nello 00 per sé.
    Aggiungerei pure che, nel legame tra la mente (il cervello) e l’anima, la pazzia dovrebbe essere considerato uno stato legato alla mente piuttosto che all’anima, a differenza dei sentimenti, delle
    passioni, dei legami e anche dei pensieri. Ma vabbé, bisognerebbe capire con esattezza quali sono le caratteristiche “canoniche” delle anime in NGE, e questo non sappiamo neppure se lo sappia il buon vecchio Hideaki XD

    Premesso poi che ho qualche piccolo dubbio relativamente al fatto che un pilota proprio non possa far muovere un Eva a meno che non abbia una affinità con l’anima ivi presente, ma questo mi complicherebbe troppo il discorso perciò lasciamo perdere:
    1) a differenza di quanto dice Alessandro, mi risulta proprio che l’anima non si possa digitalizzare. Così si esprime Ritsuko parlando a Gendo quando viene infine implementato il
    dummy-system. Il dummy crea un ‘fake’ per indurre l’Eva ad attivarsi, è una trascrizione della personalità, simula il pensare di un pilota, ma l’essenza dell’anima è inafferrabile e non può essere riprodotta. Non quella di un essere umano, e perciò men che mai quella di Lilith;
    2) se accettiamo l’ipotesi che l’unica anima di Rei sia sempre stata solo quella di Lilith, recuperata ogni volta che una Rei precedente muore, naturalmente non c’è alcuna anima Rei
    I;
    3) ma anche nel caso in cui ci fosse tale anima, perché mai ricollocarla nello 00 alla morte di Rei I? Ritsuko ci spiega che le Rei tenute in LCL non sono esseri umani ma esseri di forma umana,
    perciò la tecnologia di clonazione della NERV può riprodurre solo corpi ma non anime. Benissimo e coerente con tutto il resto. La NERV possiede solo una qualche tecnologia per catturare e ricollocare le anime (forse legata al possesso della Camera del Guf?). Nel momento
    in cui Gendo si fosse dato un gran daffare per mettere un’anima umana in Rei, perché “sprecarla” per metterla nello 00? Rei può sincronizzarsi con qualsiasi Eva, infatti si offre volontaria per pilotare lo 02, e proprio questa sua versatilità è ciò che la rende il fondamento del dummy. Perciò, nello 00 in linea teorica andrebbe bene mettere l’anima di chiunque.

    Quando Ritsuko dice che Rei è, sotto questo aspetto, simile agli Evangelion e perciò c’è una sola anima a disposizione per tutti i corpi noi veniamo informati in pratica della ragione per la quale può esistere una sola Rei effettivamente “viva” alla volta. Se Rei fosse un mero contenitore
    dell’anima di Lilith, ma l’anima con la quale agisce fosse quella umana, non ci sarebbe ragione di sprecarla, in quanto quella sarebbe l’unica anima umana adatta a preservare la… “continuità umana” di Rei stessa. Se invece Rei potesse agire con la sola anima di Lilith, ipotizzando che nelle Rei successive alla prima non ci fosse più un’anima umana, allora perché mai prendersi il disturbo di porre in Rei I un’anima umana?

    La conclusione in assoluto più logica, perciò, se riteniamo che Rei abbia anche un’anima umana (come io credo) è che tale anima venga recuperata assieme a quella di Lilith in caso di morte, ed entrambe ricollocate in un nuovo corpo. Altrimenti non sarebbe servito a nulla fin dall’inizio attribuirle un’anima umana.

    Escludo perciò anche l’ipotesi 1) e mi scuso per la lunghezza.

    • Alessandro

      Ok, ammetto che la parola “digitalizzazione” è stata da me utilizzata in maniera impropria.
      Se intendiamo per “digitalizzazione” un processo di trasferimento di un determinato elemento da un qualsiasi formato (cartaceo, sonoro, ecc..) a uno digitale, allora il termine è sbagliato. Questo perché il termine sottintende la possibilità di creare delle copie, cosa che non è possibile per l’anima, almeno all’interno dell’universo di Eva.
      Nel caso invece assumiamo solamente la possibilità di trasferire l’anima più o meno “a proprio piacimento”, allora il discorso cambia. Dico quindi che era questo ciò che intendevo: la possibilità di “trasferire” l’anima, per quanto conservandone l’unicità, in differenti corpi.
      Chiarendo questo concetto, il mio ragionamento mi torna ugualmente. Ma ammetto che il primo che non potrebbe difendere una tesi, è proprio il suo ideatore. Finirei sempre a darmi ragione. =P
      Ad ogni modo, credo sia doveroso creare un “livello di canonicità” per la questione “Anima di Rei”, ancor prima di addentrarsi nell’anima dello 00.
      Questo perché, almeno per Kaworu/Tabris, negli episodi Director’s Cut, viene espressamente detto che “…La cui anima recuperata [di Adam] non si trova in altro luogo che in te”.
      Pertanto, per quanto la visione dei soli episodi On Air lasci dubbi, i DC risolvono la questione.
      Questo vale però solo per Kaworu.
      Le sue ulteriori parole rivolte ad Ayanami “Tu sei proprio come me” e “Entrambi abbiamo assunto nel corpo vivente su questo astro una forma simile a quella dei Lilim” (quest’ultima affermazione introdotta solo nella versione DC) hanno evidentemente alimentato il sillogismo aristotelico “Kaworu è un angelo / Kaworu asserisce che lui e Rei sono uguali / Ayanami è un angelo”.
      Sillogismo fomentato dagli occhi rossi di entrambi e, successivamente seppur in maniera secondo me “indiretta”, gli occhi di Shinji nel processo di deificazione. Tra l’altro non permanente, a quanto pare, alla luce dei suoi occhi in Q.
      Ma allora la questione, secondo me, sarebbe del tipo: “ma chi/cosa rende logico il sillogismo per il quale Rei è un angelo al pari di Kaworu?”
      In realtà, nessuno di sua spontanea volontà. Kaworu afferma che lui e Rei sono uguali. Vero. Ma questo cosa implica? Che siano entrambi angeli? No, altrimenti le pergamene del Mar Morto avrebbero fallito miseramente, anche affermando che l’uomo è il 18esimo angelo (Misato dixit).
      Forse lo suppone solo Kaworu, il quale è però ben conscio che l’anima di Adam risiede solamente in lui. Quindi è probabile che lui supponga che Rei sia “uguale” a lui nel senso che è una creatura non umana, in qualche modo “divina” (così come gli angeli stessi?).
      Questa “antinomia insolubile” si può invece risolvere (con buona pace per Kant) considerando il fatto che Rei contiene l’anima di Lilith e, essendo quindi anche lei frutto di una divinità, ha gli occhi rossi e “simile” a Kaworu, ossia entrambi sono l’impersonificazione di anime di dei in forma umana (Lilim, progenie di Lilith).
      Del fatto che nemmeno Kaworu sappia davvero tutta la storia viene fuori dal suo contraddittorio commento quando arriva al Terminal Dogma oltre la Heaven’s Door “Questo non è Adam, è Lilith! Dunque è così, Lilim…”.
      Pertanto, le parole dello stesso Kaworu vanno prese con le pinze. Sarà pure l’angelo del libero arbitrio, ma comunque non la sa lunga come la Seele o, per miglior correttezza, come le Pergamene del Mar Morto.
      Quello che bisognerebbe fare è cercare dei “dati” certi sull’anima di Rei. In questi mesi sta andando avanti il Rewatch grazie a EIF&Distopia: nessuno ha trovato fin’ora qualche parola sull’anima di Rei?
      Personalmente non sono riuscito a seguire il Rewatch per questione di “sincronia di orario”, ma ho sempre pensato che Rei avesse parte dell’anima di Yui e quella di Lilith. Assumendo che questo ricordo/asserzione sia vero e fondato, unita all’ipotesi che l’anima sia una sola e, al massimo, partizionabile, allora la parte dell’anima di Yui residente in Rei avrebbe “scalzato” una parte dell’anima di Lilith, andata a risiedere nello 00.
      Una soluzione tappabuchi, che però ne scopre un altro: e allora nello 01 manca un pezzo di anima? Chi riempie quel vuoto?
      Un “bel casino”.
      Forse questa questione dell’anima di Yui in Rei è solo una “burla”. Magari Rei ricorda così tanto Yui solamente perché hanno voluto farla simile a lei, fisicamente.
      Alla fine è Naoko che ci instilla davvero il dubbio quando vede Rei e le viene in mente Yui. E cerca di uccidere Rei proprio perché ricorda così tanto Yui e quindi l’ostacolo verso l’uomo che pensa tanto di amare.
      Un giorno il buon Hideaki Anno ci dirà che Eva è una trollata immensa, ma che almeno è sopravvissuta negli anni perché noi fan ci siamo scervellati a trovare risposte a domande che magari nemmeno erano state poste.
      Chissà..

      • Roberto

        Se parliamo della possibilità di recuperare in qualche modo le anime e ricollocarle in altri corpi sono senz’altro d’accordo, senza poter naturalmente sapere quali limiti vi siano a tale processo, poiché ciò non viene precisato.

        Sono assolutamente d’accordo anche con il discorso Kaworu/Rei, che ho sempre visto in questi termini:

        – Kaworu/Tabris è il 17esimo Angelo, Angelo dotato della caratteristica umana del libero arbitrio/volontà.

        – Rei l’ho invece sempre vista come un essere umano dotato di carateristiche angeliche, infatti come ricordavi anche quando usa i suoi poteri (che poi, si saranno risvegliati a seguito dell’incontro con Tabris??? bhoooo!!) non dà un pattern blu.

        Le similitudini tra i due sono tante: entrambi sono i contenitori delle anime dei primi due Angeli, hanno caratteristiche comuni alle due specie, sono in parte artificiali ecc.

        In realtà, la differenza principale, che mi spinge a pensare a Rei come un essere umano e quindi, a differenza di Kaworu, dotata di un’anima umana è il comportamento.

        Kaworu mostra una serenità e una compostezza sovrannaturali, anche davanti alla morte. Compie quello che è l’atto di più alto amore disinteressato in tutta la serie, dando la vita per Shinji e l’umanità, è profondamente consapevole di ciò che è e ciò che fa, non appare mai a disagio, dà proprio la sensazione che sia sì dotato di libero arbitrio, ma più che umano.

        Rei invece, per usare una citazione abusata è… “umana, troppo umana”. La solitudine e l’angoscia che la consumano, l’animo ricolmo di tristezza, le increspature emotive che appaiono all’improvviso a fronte di cose apparentemente banali, la forma del suo animo che vuole unirsi a Shinji, i comportamente disturbanti che ciascuna delle tre Rei mostrano di avere nel rapporto con gli altri, l’ossessivo desiderio di morte, trasmettono tutti l’idea della presenza di un’anima umana che soffre perché posta in una ordalia dis-umana. Aggiungiamo a questo il fatto che Ritsuko svela l’identità di Rei subito dopo averci spiegato cosa sono gli Eva: ‘esseri umani fatti a immagine di Adam, ma privi di anima e dentro cui viene collocata un’anima umana, una essenza recuperata’. Poi Ritsuko dice “similmente” e quel similmente per me, nel contesto della spiegazione che l’ha appena preceduta, ha sempre significato: similmente, qui abbiamo corpi clonati privi di anima, oggetti di forma umana, nei quali viene
        ricollocata la stessa anima recuperata ogni volta (una sola anima). Resta da stabilire se è solo l’anima di Lilith oppure se Rei ne è solo il contenitore e l’anima recuperata è (anche una) umana, come nel caso degli Eva.

        E’ proprio che non ce la vedo, l’anima di una divinità, a soffrire così tanto il disagio della propria condizione.

        L’ipotesi Yui mi sembra improbabile e a mio parere solleva più problemi di quanti ne risolva (a prescindere che, come dicevo, non sono convinto che delle anime in NGE sia possibile fare un patchwork).

        Però se non ci sono precisazioni canoniche, la questione resta soggettiva e legata a quel che il personaggio ci trasmette.

        Le allusioni alla “me stessa dentro l’eva” invece le avevo sempre derubricate alla questione dei “se stessi nelle anime degli altri”. Cioè del tipo… “c’è uno Shinji Ikari nell’animo di Shinji Ikari, uno Shinji Ikari nell’animo di Asuka, uno Shinji Ikari nell’animo di Rei” eccetera eccetera eccetera. Così, c’è una Rei Ayanami nell’animo contenuto nello 00, una immagine psichica residua; e questo animo
        vede Rei come qualcosa di malvagio, di opprimente, il che sarebbe legittimo a prescindere dalla persona da cui l’animo è stato recuperato.

  • Roberto

    Rei (e tutte le Rei) ha/hanno gli occhi rossi. come un angelo (come Kaworu, come i Children dopo esser stati “toccati da un angelo” e come Shinji dopo la sua deificazione). ergo, ho da subito sempre pensato che Rei (I,II,III) avesse/ro l’anima di un angelo (Lilith). e che, probabilmente (teoria senza prove) lo 00 contenga l’anima di Lilith, mentre Rei (I,II,III) contengano una sorta di clonazione o di “parziale” dell’anima di Lilith (che ad ogni clonazione di Rei, va assottiliandosi).
    Perché lo 00 attacca Rei e/o Ritsuko? perché entrambe sono un progetto che Lilith non approverebbe.
    perché Shinji si sente come “un tentativo di intrusione nella sua mente da parte dello 00?) perchè è Lilith che (da buon angelo) cerca di unificarsi.

    forse è tutto semplificato, ma a me torna tutto…

  • Seo

    Ciao,
    Dopo aver completato la serie sono subito entrato nel vortice del volere trovare risposte.. Premetto che ho letto l’articolo ma non ho letto tutte le risposte sotto per non farmi influenzare o crearmi più dubbi di quelli che mi sono risolto, ma appena finirò il post sicuramente leggerò tutto.
    -L’idea che mi sono fatto da circa subito, è che nello 00 ci sia l’anima di Rei I. La cosa che mi lascia un po’ di dubbi è che Rei I è un clone di Yui (ricordo bene quando Gendo parlando con Yui disse che avrebbe dato il nome Rei ad una loro eventuale figlia) MA con una parte di Lilith. Quindi non nego che mi viene da pensare che Rei I NON abbia un proprio animo cosa che pare abbia sviluppato invece Rei II, “nata” comunque dall’animo di Yui e che infatti è compatibile ANCHE con lo 01, anima di Yui (vedere il confronto tra la Rei e la Rei “falsa” riportato sopra). Credo quindi nella divisione degli animi in NGE che parrebbe presentarsi “solo” nel caso di Yui e Lilith e quindi solo nel caso Rei.
    -Lo 00 con Shinji cerca di attaccare Ritsuko, come dice lei stessa, molto probabilmente perché vede come avete riportato voi, Naoko che guarda caso ha ucciso Rei I.
    -Ep5, Ritsuko quando parla di instabilità mentale fa CHIARAMENTE riferimento AL PILOTA dello 00, quindi Rei II, di conseguenza non posso concordare con la parte relativa all’instabilità dell’anima all’interno dell’eva.
    Quindi per quanto riguarda il quesito “Animo EVA00” posso ritenermi “soddisfatto”

    Ps: scusate il giusto qualche anno di ritardo ;D
    S.