Come nasce una teoria di Evangelion?


Questo articolo nasce più che altro come sfogo. Un enorme sfogo. Uno sfogo perlopiù rivolto ai tuttologi.
Chi è il tuttologo? È colui che la maggior parte delle volte ha visto Neon Genesis Evangelion da un mese, non conosce nemmeno l’esistenza di End of Evangelion, ma questo non lo ferma dal diventare l’esperto di turno.
Gli episodi sono molteplici, quasi infiniti.
Si passa dal “End of Evangelion è il vero finale di Evangelion ed è stato creato per via delle lettere minatorie” al “Dopo vent’anni ci teniamo ancora l’errore di “angeli””.
Inutile dire che:

  • Anno non ha mai detto che End of Evangelion fosse il vero finale e sopratutto che sia stato creato per via delle lettere minatorie (che tra l’altro son pochissime). Non esistono prove né tantomeno comunicati stampa a riguardo.
  • la traduzione in Angeli fu concordata con Anno per lo script inglese che viene usato da tutti i paesi per poi tradurre nella propria lungua, quindi non è un errore. Di fatto, in tutto il mondo venne usato Angeli e non Apostoli, questo per via della sua etimologia derivante dalla lingua greca ánghelos, ovvero messaggero.

Questi sono due banalissimi esempi, ma sono tra quelli che è più facile incontrare.

Le affermazioni qui sopra non solo sono errate, ma sono anche errori dettati dall’ignoranza e dalla presunzione. Molta gente, se non troppa, tende a caricarsi eccessivamente dopo aver visto Evangelion, e ancor più dopo aver letto 2-3 articoli o essersi letto qualche teoria su Evageeks. Perchè mi ci arrabbio tanto? Il motivo potrà essere o sembrare anche infantile, ma Evageeks non è la bibbia, è come EIF e Distopia, ma 100 volte più grande e più vecchio. Sopratutto i neofiti di Evangelion incappano nell’errore “è scritto là quindi è giusto”, questo vale solo ed unicamente per i dati e le informazioni ufficiali, in quanto è il portale che raccoglie informazioni da più tempo esistente sul web. Ho passato anni su anni su Evageeks (così come tantissimi altri nostri lettori) e amo quel forum nonostante anch’esso sia scaduto perlopiù nel ridicolo, a causa della presenza di tantissimi utenti che credono di possedere una verità impropria e sopratutto in possesso di nessuno. Analizzare, speculare, teorizzare, è sempre meraviglioso prodigarsi in questo tipo di attività, non solo aumentano il coinvolgimento dei fan che si hanno attorno, ma aiuta anche a sviluppare uno spiccato senso intuitivo e sopratutto ingrandisce il nostro bagaglio culturale.

Questo è il compito che Evangelion Italian Fan e Distopia Evangelion (quest’ultima ormai da ormai ben 12 anni) si son preposti.

Culturale?

Esattamente, perchè per teorizzare ed analizzare bisogna partire da un contesto di base: quello conoscitivo. Se mi chiedessero di spiegare un concetto matematico o fisico, chimico od economico, non potrei mai farlo, perchè sono ignorante in materia. Al contrario conosco Evangelion e voglio creare o dire la mia a proposito di una teoria, cosa faccio?

Prima di tutto mi focalizzo sul contesto di quella teoria, quindi prendiamo come esempio la teoria delle Rei Quantiche e facciamo finta che dobbiamo crearla da zero, come ci muoviamo?

  • Noto una irregolarità: nel primo episodio compare Rei in una condizione particolare, scopriamo che non dovrebbe essere lì, ma vabbe, stiamo guardando la serie e proseguiamo;
  • Nell’episodio 24 muore Kaworu, e proprio durante la sua morte, compare di nuovo Rei che fluttua in aria ed osserva la situazione. Qui sorge un potentissimo MA CHE CAZZO wat? Ok, it’s fine…andiamo oltre, dovremmo pur finire di vedere la serie e successivamente EoE;
  • End of Evangelion: ok stiamo calmi, Rei compare nuovamente mentre fluttua sull’acqua.

Ooook, siam giunti al punto in cui non siamo in grado di capire il PERCHÈ Rei si possa trovare in posti improbabili ed in momenti improbabili, per cui procediamo secondo la logica.

Torniamo indietro, precisamente all’episodio 23 (se avete la Platinum potete consultare il 25, ovvero la versione Director’s Cut) dove Ritsuko mostra a Misato e Shinji la stanza di Rei nel Terminal Dogma e -wooooo spetta- cosa sono quelle scritte sul pavimento e sui muri? Troviamo Strangeness (dss)M, Top e Bottom.
Iniziamo a googlare per capire di cosa si tratta e scopriamo che:

  • Sono particelle (chiamate Quarks) che compongono la materia;
  • Trovano rilevanza nel campo della Meccanica Quantistica

Partiamo dal presupposto di essere totalemente ignoranti in materia, per cui dobbiamo informarci a riguardo, per cui prima di tutto dobbiamo essere sicuri che le fonti da cui traiamo queste informazioni siano attendibili:

  • Meccanica quantistica: materia che studia il comportamento della materia, in particolar modo l’energia atomica e subatomica;
  • Scopriamo che Strangeness (dss)M, Top e Bottom (ovvero i Quark) son particelle che si comportano in una maniera particolare: ognuna di queste singole particelle possiede la proprietà di essere ovunque, in stato positivo e negativo, e in qualsiasi momento.
  • Vengono a crearsi in presenza di elevatissime reazioni energetiche, ed è stato dimostrato proprio al CERN con l’impatto di due particelle.

Dunque, abbiamo particelle che si comportano in maniera totalmente contraria al Terzo Principio di Newton (ovvero le reazioni avvengono prima delle azioni) e che possono trovarsi in un qualsiasi posto ancor prima di partire. Queste nascono in condizioni di potentissime collisioni, impatti, che producono un’energia incalcolabile.

Quindi, ora che disponiamo di tutti questi elementi, cosa ci rimane da fare se non trovare questi elementi in Evangelion? Rei nel primo episodio (fisicamente parlando) non può trovarsi dinanzi a Shinji poichè questa è in condizioni pietose, e si trova molto probabilmente nella clinica dell’HQ Nerv. Nell’epiosodio 24, Rei non può (sempre fisicamente parlando) trovarsi qui, come nulla fosse. Di nuovo, Rei in End of Evangelion non può essere qui, ed il perchè lo vediamo durante il film.
Manca ancora un elemento, ovvero la fonte di enorme energia. Dove la troviamo? Proprio nell’Impact, ma questo avviene solamente a fine serie/End of Evangelion, com’è possibile che ci sia quello spettro di Rei nel primo episodio?

STOOOOOP

Dobbiamo ricordarci che abbiamo preso i nostri appunti e ci siamo informati, per cui rileggiamo e notiamo che queste particelle possono trovarsi in un qualsiasi posto ancor prima di partire e che ognuna di queste singole particelle possiede la proprietà di essere ovunque, in stato positivo e negativo, e in qualsiasi momento. Quindi, ai fini della nostra teoria, cos’è Rei Ayanami o per meglio dire, cosa è diventata? Da un punto di vista fisico-analitico, è diventata un ammasso di particelle Quark. Da un punto di vista “Evangeliano” è diventata una osservatrice. Ai fini della nostra teoria Rei Ayanami, tramite il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo, è diventato un essere che è in grado di trascendere spazio e tempo, tramite un processo fisico e di deificazione (si è pur sempre unita a Lilith).

In conclusione

Ora, tralasciamo la veridicità di questa teoria, ognuno può crederci o meno ed il punto di tutto questo articolo non è confermarne o meno la fattibilità, ma bensì aiutarvi. Riprendendo le parole usate in un mio post su un social network

Così com’è bellissimo analizzare tutti gli aspetti di Evangelion, bisogna porre e porsi dei paletti oltre la quale non si può andare: nonostante ne sia stato sempre un sostenitore, la Teoria del Loop è una TEORIA e non può essere usata per spiegare concetti interni a questo mondo. È un concetto che NOI fan usiamo per forzare una spiegazione, ma rimane una teoria. Fantasticare è sempre bello, ma bisogna anche capire dove finisce l’essere realisti e razionali e dove inizia l’essere dei “cospiratori”, cercando di creare teorie che non aggiungono alcun valore all’opera.

In 20 anni non è mai esistita un’opera animata in grado di portare allo sviluppo di tante teorie quanto Evangelion, ed è così bello quando i fan si mettono assieme a speculare che il tempo letteralmente collassa, e per un fan non c’è cosa più bella del sano confronto. Al contrario, proporre la propria idea senza possedere alcuna prova e forzarla, imponendola su quella altrui, è solo un atto ignoranza e svogliataggine.
Il fatto che qualcuno scriva articoli, non preclude il fatto che i concetti in essi contenuti non debbano essere approfonditi ulteriormente dal lettore e questo si estende a qualsiasi contesto: musica, scrittura, filosofia, scienza e via dicendo, ma sopratutto chi scrive gli articoli non è possessore della verità.
Proprio per questo ogni singolo articolo speculativo del nostro portale va preso semplicemente per quel che è: speculazione. 

Morale di tutto questo: SPECULATE E TEORIZZATE, ma con discrezione, informatevi correttamente e sopratutto non fatelo dopo aver visto Neon Genesis Evangelion una sola vota o senza aver visto End of Evangelion, perchè vi mancherà il materiale necessario per farlo. L’esperienza di tantissima gente viene rovinata dalle informazioni sbagliate, che possono anche semplicemente essere l’uso errato della grammatica italiana: se leggo ancora una volta LA Rebuild, potrei iniziare seriamente a fucilare qualcuno.

 

  • Joel Nordio

    Concordo in pieno!!

    Quando ai miei tempi guardai per la prima volta Evangelion (serie originale Director’s Cut + EoE), passai più o meno un anno a riflettere su ogni sua sfaccettatura (soprattutto l’idea di pensare all’AT FIELD come quel qualcosa che ci allontana dagli altri è per me geniale!), arrivando poi a capirne finalmente il messaggio. Penso comunque che Anno sarebbe più felice se, tralasciando per un attimo tutte le teorie di questo mondo, chi guardi Eva capisca prima di tutto il suo significato più profondo, che non va ricercato su evageeks o in qualunque altro sito, ma nel viaggio personale che ognuno compie dentro Evangelion.
    Sebbene non abbia nulla in contrario a chi stia ore a riguardare lo stesso episodio, decifrando e collegando ogni scritta, frame o riferimento cristiano a qualche teoria (avessi io quella pazienza!!), mi dispiace vedere quando certa gente (purtroppo ne ho vista tanta…..) si scervella su mille teorie campate in aria, senza approfondire ciò che prima di tutto Anno voleva trasmettere.
    Detto questo, ho scoperto di recente questo meraviglioso sito e mi congratulo con tutti voi per l’impressionante lavoro svolto finora!! Si vede che qui ci sono persone che amano veramente Eva. 😀
    A me Evangelion ha aiutato molto ad uscire dalla mia depressione la prima volta che lo vidi, una cosa di cui sono molto grato al nostro amato/odiato orecchione (Anno XD) !!
    Congratulazioni ^__^