I primi 6 episodi della serie Vs. You Are (Not) Alone – Parte 2: Fuga sotto la pioggia

Autore: Ivan Carminati
Revisione ed implementazioni a cura di Alberto Tibaldi

Ed eccoci finalmente alla seconda parte del confronto tra i primi 6 episodi di Neon Genesis Evangelion ed il primo film dei Rebuild: 1.11 You Are (Not) Alone.

Qui troverete l’articolo con l’analisi degli episodi 1 e 2, mentre oggi ci concentreremo sugli episodi 3 e 4 della serie.
Come sempre vi lascio i link al nostro articolo sulla Teoria del loop, all’Evazionario e allo streaming gratuito dei film su VVVVID.

EPISODIO 3: UN TELEFONO CHE NON SQUILLA
Dopo la sconfitta di Sachiel, per Shinji è tempo di allenarsi con l’Evangelion.
Ed ecco la prima differenza: nella serie Shinji si allena in una realtà simulata direttamente all’interno dell’unità, nel film invece sarà inserito in un simulatore con le fattezze della testa dell’unità 01.
1C
Anche nella serie la Nerv dispone di un “Evangelion Simulator”, che però viene mostrato solo nell’Episodio 13 durante l’attacco al Magi System da parte di Iruel (Angelo non presente nei Rebuild). Nella serie si fa esplicito riferimento ai “Simulation Plug”, termine riportato anche in RoE, stampato, come si può vedere ingrandendo il fotogramma. I due sistemi tuttavia sembrano essere completamente diversi:
1
I simulatori della serie presentano un corpo, apparentemente umanoide, dove al posto del collo sono collegati dei grossi cavi.

2
In RoE invece il sistema è in prevalenza elettro-meccanico: il cranio è metallico e sicu, in quanto gli occhi sono bionici mentre quelli dello 01 organici (si faccia riferimento alla scena in cui si rigenera l’occhio destro), come enfatizzato dall’animazione in cui si muovono in modo apparentemente casuale. La Simulation Plug è collegata ad una sorta di colonna vertebrale, alla quale sono connessi vari cavi. Inoltre, se il simulatore in RoE fornisce uno strumento alternativo all’Evangelion 01 per l’esercitazione dei piloti, in NGE viene utilizzato per effettuare “un esperimento sull’autopilota” e “uno studio delle armoniche direttamente emanate dal corpo, senza l’ausilio di plug suit o anelli di interfaccia”.


Tornando alla serie, ora vediamo Shinji intento ad ambientarsi nella nuova scuola di Neo Tokyo-3 dove, dopo 14 giorni di assenza, torna anche Toji Suzuhara. Dalle parole dell’amico di Toji, Kensuke Aida, capiamo che dall’attacco del Terzo Angelo ad ora, sono passate esattamente 2 settimane.
Inoltre dalle parole di Toji capiamo che si è dovuto assentare da scuola per occuparsi di sua sorella ferita perché il padre e il nonno sono impegnati alla Nerv. Quindi possiamo dedurre che anche lui, come Shinji e altri suoi compagni, non ha più la madre e questo valorizza la tesi che le anime delle madri di tutti i Children siano contenute (o pronte ad esserlo) nei rispettivi Evangelion, e che questi siano utilizzabili da un unico pilota (o dummy system ad hoc…).
1E

Assistiamo anche ad un’interessante lezione di storia, dove il professore spiega cosa è avvenuto durante il Second Impact e quali sono state le conseguenze.
2E

Dunque, la più difficile prova che la razza umana abbia mai dovuto affrontare arrivò proprio nell’ultimo anno del XX secolo, quando un meteorite si schiantò violentemente sull’Antartide sciogliendone in pochi istanti l’intera calotta di ghiaccio, il livello del mare si alzò improvvisamente, l’asse terrestre subì uno spostamento e la sopravvivenza di ogni specie fu minacciata da sconvolgimenti climatici che interessarono l’intero pianeta. Ma soprattutto la popolazione mondiale fu dimezzata, miliardi di essere umani persero la vita in questo tragico disastro che viene ricordato come il Second Impact. Da tutto ciò derivarono poi crisi economiche, conflitti razziali e guerre civili. Coloro che erano sopravvissuti si ritrovarono in un vero e proprio inferno, sono trascorsi 15 anni d’allora. E’ incredibile che in soli 15 anni l’uomo sia riuscito a ricostruire il pianeta fino a questo punto. Questa vittoria testimonia la grandezza del genere umano, ma il merito va soprattutto alla generazione che vi ha preceduti, alle vostre madri, ai vostri padri dunque e a tutti i loro sforzi. A quel tempo io vivevo a [?], oggi quella…
…e di conseguenza… [campanella che segna la fine della lezione]
Per oggi è tutto.

Ovviamente noi a posteriori sappiamo che quella del meteorite non è la vera causa del Second Impact, ma le conseguenze che elenca il professore sono tutte ampiamente dimostrate.

Durante la lezione si può notare anche come i compagni di scuola di Shinji siano interessati e affascinati dal fatto che lui sia il pilota della gigantesca unità 01 che ha salvato la città due settimane prima.
3In RoE si respira un’aria ben diversa: i compagni guardano Shinji con scetticismo, tant’è che lo screenshot a destra viene riportato proprio mentre il protagonista, a bordo dello 01 prima dell’inizio della battaglia con Shamshel, si chiede: “Non c’è nemmeno mio padre a guardarmi, perché sono di nuovo salito a bordo? Finirò per farmi odiare da tutti.” Nella rispettiva scena della serie, Shinji dice: “Perché sono salito di nuovo a bordo? Anche se non c’è mio padre? Anche se sono stato picchiato?”. Il rapporto con i compagni è visibilmente diverso.

Dopo le lezioni è il momento preferito di Toji per sfogare la sua rabbia sul nostro povero Shinji che si beccherà un paio di cartoni dritti in faccia per il semplice fatto di essere salito sull’Eva.

In 1.11 invece la narrazione è molto accelerata e la maggior parte delle scene ambientate a scuola viene tagliata. Non assistiamo infatti al dialogo tra Toji e Kensuke, o all’entusiasmo dei compagni di Shinji; la prima inquadratura della narrazione scolastica sarà quindi quella del pugno. Particolarmente curiosa è l’eliminazione completa della lezione di storia, scelta che verrà ulteriormente commentata in seguito.
Aldilà delle necessità di adattare la serie al formato cinematografico, capiamo che tutto ciò che succede, accade con molta più rapidità che nella serie! Dal dialogo tra Misato e Ritsuko che ascoltiamo in sottofondo alle scene di vita quotidiana di Shinji sentiamo che lui è stato picchiato il primo giorno di scuola, questo ci fa capire che Toji, a differenza della serie, non si è assentato da scuola per badare alla sorella, suggerendo la presenza della madre di Toji in RoE. Questo farebbe cadere, per quanto riguarda il film, l’affermazione di Hyuga per cui tutti i compagni di classe di Shinji sono candidati piloti.
In supporto di quest’ipotesi abbiamo un singolo frame del secondo film dei Rebuild, dove vediamo Toji salutare sua sorella dimessa dall’ospedale, in presenza di due adulti sulla destra che potrebbero essere tranquillamente i loro genitori.
1

Un’altra lieve differenza è che, nella serie, sappiamo con esattezza che il Quarto Angelo attacca Neo Tokyo-3 14 giorni esatti dopo il Terzo, mentre in 1.11 non viene specificato il tempo che intercorre tra i due attacchi. Come già sottolineato nel precedente articolo, si tende dunque a nascondere o eliminare i riferimenti temporali assoluti (date), ma anche relativi (ad altri eventi).

La prima parte dell’episodio si conclude con Rei che comunica a Shinji che sono entrambi convocati alla base della Nerv e noi sappiamo che il motivo è solo uno: Shamshel è arrivato!


Durante la battaglia il Comandante Ikari non è presente, tuttavia Fuyutsuki ne fa le veci; nella serie fa la sua apparizione al momento di pronunciare la frase “Che spreco di denaro pubblico!”. Questa frase, in RoE, viene invece pronunciata da Ritsuko. Si può notare da un’inquadratura sul ponte di comando che Fuyutsuki è presente anche in RoE, ma non proferisce parola per l’intera battaglia.
4

Intanto tutta la città è stata allertata e gli abitanti fatti evacuare nei rifugi.
E’ in uno di questi rifugi che troviamo tutti i compagni di classe di Shinji e Rei, in particolare vediamo Kensuke che, stufo della censura del governo sui fatti che stanno accadendo, convince il suo fidato amico Toji ad uscire dal rifugio per poter filmare la battaglia tra l’Angelo e l’Evangelion.
Come abbiamo già notato, alcune scene dei Rebuild sono tali e quali quelle della serie con solo un aggiornamento di grafica, altre invece hanno lievi (o meno lievi) modifiche su cui si basa questa analisi.
E’ interessante vedere però anche delle modifiche che a noi appaiono abbastanza prive di significato, come questa:
2C
Questo è il frame che il governo giapponese mostra su tutte le emittenti per oscurare le immagini del combattimento.
Come vedete le due immagini si diversificano molto, ma perché? Non conoscendo il giapponese io mi sono affidato solo alle traduzioni presenti nell’edizione Platinum della serie e del blu-ray del primo Rebuild e le due immagini danno all’incirca le stesse informazioni.
Quindi, che motivo c’è per cambiare questi frame all’apparenza per nulla importanti quando molte altre scene sono assolutamente identiche? Che ci sia qualche indizio nascosto? Solo qualcuno che sa il giapponese probabilmente potrà chiarire i nostri dubbi.


All’arrivo di Shamshel in città possiamo notare un particolare aggiunto appositamente nei Rebuild e già segnalato nel precedente articolo: un aureola in capo all’Angelo!
9
Questo dettaglio è presente in tutti e 3 i film, e dalla fine del 2.22 non solo connesso agli Angeli, ma anche ad alcuni Evangelion! Che sia un indizio sulla loro reale natura?

Lo 01 con a bordo Shinji viene immediatamente mandato all’attacco. Tra la serie ed il film possiamo notare un quasi totale restyling grafico, oltre che un upgrade per quanto riguarda l’armamentario.
3C

Neanche Shamshel è immune al progresso dell’industria dell’animazione giapponese!4C


Ora è il momento di una delle differenze più importanti che differenziano i Rebuild dalla serie.
A questo punto della battaglia tra l’unità 01 ed il Quarto Angelo rimangono coinvolti anche Toji e Kensuke, usciti dal rifugio per assistere allo scontro.
Nella serie Misato a questo punto decide di bloccare l’Eva, espellere l’entry plug e far salire a bordo i due ragazzi ma Ritsuko si oppone.
4E

Misato: Shinji, fai entrare quei due nell’abitacolo! dopo averli tratti in salvo ritirati, riprenderai dopo il combattimento.

Ritsuko: Non è possibile far entrare dei civili nell’entry plug senza avere un permesso!

Misato: Il permesso lo do io.

Ritsuko: Questo va oltre i tuoi poteri, Capitano.

Maya: Unità 01, autonomia rimasta 3 minuti!

Misato: Bloccate l’Eva nella sua attuale posizione e fate espellere subito l’entry plug. Sbrigatevi!

La reazione di Ritsuko all’ordine di Misato in 1.11 è stata completamente tagliata ma, rispetto ad altre scene, non si tratta assolutamente di una scelta per accorciare i tempi.
Nella serie, in questa circostanza, sentiamo Ritsuko riferirsi a Misato col grado di Capitano, più avanti scopriremo che Misato sarà poi promossa al grado di Maggiore.
Nel film questa scena non ha motivo di esistere perchè, come abbiamo saputo in una scena precedente, sempre da Ritsuko, Misato possiede il grado di Tenente Colonnello, diretto superiore del “Maggiore” della serie, quindi non ha bisogno di nessun permesso per dare quest’ordine.
In 2.22 invece sentiamo Ritsuko chiamare Misato “Colonnello Katsuragi”. Anche se nei Rebuild non si accenna minimamente alla promozione di Misato possiamo dedurre dalle parole di Ritsuko che questa sia comunque presente.
Non sappiamo se questa scelta sia effettivamente rilevante per quanto riguarda la Teoria del Loop ma è molto interessante notare questa perfetta continuità tra serie e Rebuild che strizza l’occhio all’idea di “sequel”.
5


Un’altra interessante differenza è la rimozione anche un’altra scena, quella relativa ai problemi di sincronia tra Shinji e l’Evangelion dovuti alla presenza di Toji e Kensuke all’interno dell’entry plug.
5E
Questi dati, insieme a quelli dell’Eva 02 con a bordo Asuka e Shinji, saranno molto utili alla dottoressa Akagi e i risultati potrebbe essere visti nei Rebuild: sembra infatti che Shinji non abbia problemi di sincronia nella medesima situazione, e l’utilizzo della double entry plug nell’Eva 13 in 3.33 che viene pilotato da due persone contemporaneamente senza problemi.
Tutte queste sono, ovviamente, congetture e ipotesi con alcuni elementi a favore ed altri contro, sempre ipotizzando che la Teoria del loop/Sequel sia valida, quindi prendetele come tali.


Vediamo anche delle piccole differenze grafiche durante lo scontro tra lo 01 e Shamshel ma che fanno sorgere nuove domande.
Per bloccare un attacco del Quarto Angelo, lo 01 perde la protezione dell’armatura costrittiva, lasciando le mani nude.
5C
Come vedete l’immagine è praticamente identica tranne che per un particolare: il colore della pelle dell’Evangelion 01!
Questo elemento getta un ulteriore dubbio sullo 01, forse come abbiamo detto nell’analisi dei primi 2 episodi della serie, non siamo davanti allo stesso Evangelion. Oppure queste sono le conseguenze di una potenziale trasformazione che ha subito lo 01 durante il Third Impact nel The End?
In effetti, al termine del film, noi vediamo uno 01 vagare nello spazio che è diverso da quello che eravamo abituati a vedere nella serie.
8
Ad alcune di queste domande forse troveremo risposta in Final, quando saremo così fortunati da vederlo uscire, ovviamente!


Lo scontro culmina con l’ovvia vittoria di Shinji ma, a differenza della serie, in 1.11 rimane ben poco dell’Angelo.
Come abbiamo più volte notato nei film si è deciso di uniformare la morte degli Angeli che avviene con una grossa esplosione a forma di croce, una pioggia del loro sangue ed un arcobaleno.
7C


L’episodio termina con Toji che, sentitosi in colpa per aver picchiato Shinji per poi essere salvato dallo stesso, decide di chiamarlo per sentire come sta, vista la lunga assenza dopo lo scontro, salvo rinunciare all’ultimo. Scena ovviamente tagliata dal film.
7E


EPISODIO 4: FUGA SOTTO LA PIOGGIA
Premessa: Questo, oltre ad essere l’episodio più criticato e detestato dai fan della serie, è anche forse l’unico episodio in cui Anno non compare in nessuno dei 3 ruoli principali nei crediti a fine puntata.
0
Questo fatto è riconducibile ipoteticamente alla tetrafobia, superstizione molto comune in Giappone e probabile motivo per cui l’ultimo film dei Rebuild, Final, non verrà mai chiamato 4.0.

Un altro elemento che ci fa capire che questo è uno degli episodi più snobbati di Neon Genesis Evangelion è che dei 19 minuti e 38 secondi netti dell’episodio (senza contare quindi opening e tutto quello che viene dopo la fine dell’episodio) all’incirca vengono convertiti in film solamente 6 minuti e 30 secondi. Meno di un terzo.


In questo episodio assistiamo alla fuga di Shinji dall’appartamento dove vive con Misato.
L’episodio inizia con la visita di Toji e Kensuke a casa di Shinji preoccupati per la sua assenza da scuola, Misato inventa la scusa dell’addestramento con l’Eva per coprire la fuga del ragazzo e li congeda.
1


In entrambi i casi si vede la discussione tra Shinji e Misato, in seguito alla disobbedienza degli ordini. La morale è la stessa, ma vi sono alcune differenze che si possono considerare: nella serie, Misato è molto dura, Shinji è molto sicuro di sé, arrogante, e afferma che “non gli importa di rimanere ucciso”. Al contrario, nei film, i toni sono molto più pacati da ambo le parti: Misato è vistosamente preoccupata, Shinji depresso, non si fa cenno ad argomenti di vita e morte; infine, solo nel film, Misato, dopo aver lasciato andare Shinji, si schiaffeggia da sola. I personaggi che interpretano questi dialoghi, non sembrano neanche gli stessi.

Nella serie la fuga di Shinji dura qualche giorno mentre in 1.11 presumibilmente solo da mattina a sera.

Per spostarsi Shinji utilizza i treni. L’uso dei trasporti pubblici, dei treni, è un elemento sempre molto presente in Evangelion. In questo frangente possiamo assistere ad un primo piano del suo S-DAT, identica scena vista nei primi episodi, con ancora la correzione sul minutaggio che appare sul display.
1C

I treni nella serie e in RoE sono differenti, come si può vedere dagli ideogrammi, e dal design del treno (la foglia d’acero in RoE): si noti che, nella serie, vi è scritto “Città di Neo Tokyo-3, Linea Circolare 7”, dove il “3” e il “7” appaiono distintamente; nel film, il primo ideogramma da sinistra è uguale a quello del film, seguito da un 2; molti degli altri ideogrammi sono dissimili. Non solo: al momento della riproduzione della stessa traccia, esso ferma a fermate differenti (parco di Nakao nella serie, Nagao-Toge nel film), ma entrambe “con apertura delle porte sulla destra del treno”. Ci sono dunque molti riferimenti a NGE, ma lievemente contrastanti.
7

Nonostante queste piccole differenze, il treno è frequentato apparentemente dalle stesse persone, che fanno le stesse cose, sia nella serie che nel film.
8Differenze? Poche: in RoE manca la valigia di Shinji, sulla quale, nella serie, è fatta persino un’inquadratura a parte. Questo può essere motivato dal fatto che Shinji non passa da casa, prima di fuggire.

Inoltre, sia nella serie (lo si sente e lo si vede scritto nei sottotitoli) che nel film (questa volta non viene specificato ma viene solamente indicato dagli ideogrammi [Grazie Michele!]) la linea ferroviaria è circolare, di conseguenza non ha un capolinea; rischiando di speculare, questa circolarità può essere vista come un’esitazione dalla fuga. Si può supporre, in accordo con i commenti, che Shinji scenda dal treno all’orario di fine corsa; questo è confermato dal fatto che è tarda serata. Appena prima di scendere, nella serie, Shinji mostra un (secondo?) momento di esitazione relativamente alla propria fuga: “Dovrei tornare”.


Una volta terminata la corsa del treno, a Shinji non resta che vagare per le strade di Neo Tokyo-3 in totale solitudine.
Per passare il tempo si rifugia in un cinema, dove sembra essere più interessato ad una coppia di ragazzi che si scambiano effusioni che al film proiettato.
Questo film rappresenta una sorta di integrazione della lezione di storia: ascoltando gli scambi di battute, si capisce che si tratta di una rappresentazione cinematografica del Second Impact o, quantomeno, della versione fornita al pubblico.
2


Le giornate passano e Shinji non sembra per nulla intenzionato a tornarsene a casa.

Mentre vaga per lande desolate incontra però Kensuke intento a campeggiare.
I due passano la notte insieme parlando, qui Shinji scopre che anche il suo compagno è orfano di madre.
3

La mattinata seguente Shinji verrà prelevato e riportato in custodia alla base dagli uomini della Nerv senza troppi problemi.


In 1.11, come detto, le scene in comune con questo episodio sono pochissime: è assente infatti sia il cinema che il camping con Kensuke, e la fuga dura molto meno.

Una differenza fondamentale, assieme all’eliminazione dei riferimenti temporali, riguarda la mancata divulgazione degli eventi del Second Impact: fino ad ora, nel film, nessuna spiegazione è fornita in merito a cosa sia accaduto, e la gente non sembra essere stupita dal paesaggio che la circonda: tutte le particolarità introdotte nel precedente articolo (il mare rosso, la città in rovina, le navi da guerra…), sembrano essere “parte del mondo” in cui vive la gente: queste potrebbero essere i risultati di questo ipotetico Second Impact di cui non si sente mai parlare.

A livello di introspezione, la differenza più rilevante è però il termine della fuga, nella serie Shinji probabilmente non sarebbe più tornato a casa mentre nel film è lui stesso a capire che è giunta l’ora del suo rientro.

La cosa che però forse è stata notata da meno persone è la scena qualche secondo prima che Shinji decida.
Lo vediamo percorrere una strada a piede e ad un certo punto sguardo sconcertato su un ponte distrutto che gli blocca il cammino.
1

Un ponte distrutto e una grossa impronta nel terreno… non vi ricorda niente?

vlcsnap-2015-08-11-21h19m43s969

Esatto! Sembra proprio essere l’ennesima conseguenza agli eventi del The End, come per le sagome e le navi ribaltate ad inizio film.


Shinji torna alla Nerv dove verrà rimproverato da Misato. In questa scena vediamo un notevole miglioramento grafico.
Non solo: Misato, nel RoE, sembra essere più severa, e meno interessata alla “pace interiore” del giovane pilota; un po’ come nel dialogo dopo il combattimento con Shamshel, nonostante la situazione sia simile, si respira un’atmosfera diversa:

RoE: “Sei soddisfatto di essertene andato in giro?”

NGE:” E` da un po’ che non ci vediamo, sei riuscito a tirarti un po’ su?”

3S

Con analisi di questo tipo, il rischio di esagerare con le speculazioni è elevato; infatti, aldilà delle differenze apprezzabili a vista, è necessario tenere conto che i dialoghi italiani passano da due diversi adattamenti e doppiaggi; tuttavia, la cura maniacale di alcuni momenti, esattamente identici alla serie, fa pensare in una qualche differenza, in una diversa maturità dei personaggi al momento in cui esclamano queste frasi.


Un’interessante aggiunta in 1.11 è la scena di dialogo tra Gendo e Fuyutsuki.
3

Fuyutsuki: Alla fine tuo figlio si è comportato come speravi.

Gendo: Già, ora lo faremo avvicinare un altro po’ a Rei. Nessuna modifica al piano.

Fuyutsuki: Un copione di 14 anni fa. Ragazzi col destino programmato in anticipo. che crudeltà.

Questa scena evidenzia la maggior consapevolezza da parte di Gendo degli eventi che lo circondano, rispetto alla serie. Questa può essere (almeno secondo me, Alberto) la vera scena della “svolta” dalla serie al film, che condizionerà tutti gli eventi di 2.22 . Gendo e di conseguenza la Seele da qui prevedono gli eventi che dovranno accadere, riuscendo addirittura a programmare le interazioni tra Shinji e gli altri personaggi.


Dopo la fuga, Misato da un’ultimatum a Shinji, dicendogli di decidere se rimanere o andarsene definitivamente.
Nella serie Shinji inizialmente decide di andarsene mentre nel Rebuild fa la decisione opposta e rimane.

Di conseguenza il tesserino di Shinji viene invalidato e successivamente sarà scortato dagli uomini della Nerv fino alla stazione ferroviaria per lasciare definitivamente Neo Tokyo-3.
4


Shinji poi, molto prevedibilmente, cambierà idea restando a Neo Tokyo-3 con Misato per combattere gli Angeli.
Prima di questo però verrà raggiunto da Toji e Kensuke per salutarlo e soprattutto per pareggiare i conti, Toji è infatti in debito di un pugno con Shinji.
La scena è molto simile anche in 1.11 con la sola differenza della location. Shinji, decidendo di rimanere, non sarà alla stazione dei treni il luogo dove ritornerà il pugno a Toji, ma nello stesso cortile della scuola dove lo ha subito.4

 

L’episodio termina con Shinji che finalmente comprende di trovarsi in un luogo che può chiamare casa e con Misato che gli dice “bentornato”.


La seconda parte del confronto termina qui, spero di non avervi annoiato troppo!
Grazie mille a tutti coloro che sono riusciti a terminare la lettura e anche a chi ci proverà.
Ci rivediamo per la terza ed ultima parte, con l’analisi degli episodi 5 e 6 della serie. Restate con noi perché l’emozione continua!

 

 

  • Carmelo Sarta

    Ottimo! Molto interessante

    Congratulazioni!

  • Mattia

    Vi ringrazio per l’immenso lavoro svolto. Quando ci saranno degli articoli su You can (not) advance e You can (not) redo ? ho un sacco di domande a cui vorrei delle risposte.