Evangelion Italian Fan @Prato Comics+Play


Come annunciato tramite i nostri canali social, Evangelion Italian Fan è stata ospite al Prato Comics+Play 2015, evento fieristico organizzato dalla associazione +Prato, nelle date del 12 e 13 Settembre presso la Officina Giovani.

Prima di procedere con il resoconto però, credo sia doveroso anticipare i ringraziamenti:
Un enorme ringraziamento va ovviamente alla organizzazione del Prato Comics+Play. Personalmente mi aspettavo un evento molto più piccolo ed è invece ruscito a colpirmi positivamente per numero di presenze e qualità degli stand.
Un ancor più grande ringraziamento va a Mario Zeoli. È infatti grazie a Mario se Evangelion Italian Fan ha potuto prendere parte al Prato Comics+Play, perchè proprio lui ci contattò per presentarci questa occasione, sforzandosi in tutti i modi di graziarci con tutte le comodità possibili, e nella quale potessimo sperare.
Un enorme ringraziamento a Mara Victoria Rotoloni per la realizzazione delle locandine di Evangelion Italian Fan.
Un enormissimo ringraziamento a Walter Valvano per essere stato presente sia il Sabato che la Domenica, ed essere riuscito a tenere la conferenza durante l’ultimo giorno di fiera.
Grazie infinite a tutte le persone che hanno partecipato alle conferenze e che si sono fermate presso il nostro stand!

Grazie davvero a tutti quelli che (anche nel loro piccolo) stanno contribuendo alla crescita di Evangelion Italian Fan, che ci supportano e che credono nel nostro lavoro.

Sebastian Marcelli (a.k.a Seele)
EIF Co-Founder

La location scelta per l’evento è Officina Giovani, ex macello pubblico trasformato in luogo di ricreazione, che mette a disposizione di chiunque postazioni con internet gratuito, un atelier multimediale, sale in cui poter fare prove con la propria band in totale libertà ed assistere (o proporre) eventi e spettacoli culturali, tutto questo gestito dalle Politiche Giovanili del Comune di Prato.

11942172_839873129465002_2508828900242217139_o

Scatto di Francesco Marinelli.

Essendo questa l’edizione scelta per omaggiare la fantascienza, non potevano che mancare omaggi a Star Wars e al mondo Fantasy. L’omaggio alla famosa saga di George Lucas non poteva di certo passare inosservata, grazie alla presenza di 501st Italica Garrison e la Rebel Legion Italian Base, realtà italiane ufficiali nel cosplaying di Star Wars. E proprio per i cosplayer questa è stata una edizione del Prato C+G decisamente succulenta, grazie ai premi messi in palio in occasione delle gare organizzate: nella giornata di Sabato è stato infatti proposto un pass di 4 giorni per il Lucca Comics & Games, mentre per la giornata di Domenica il premio più amibito: un viaggio per il Japan Expo 2016 a Parigi!

Foto prese da Azione Cosplay Prato, scatti di Francesco Marinelli e Andrea David.

Per chi invece (come me) di cosplay non ne mastica, l’evento è stato arricchito da sessioni di gaming e di GDR Live, ossia giochi di ruolo che fanno della azione coreografica il proprio punto di forza.

Il tutto è stato arricchito da diverse postazioni bar (e cosa più importante, dalle spillatrici per la birra) e uno stand in cui era possibile degustare alcune specialità culinarie giapponesi. Sopratutto per quanto riguarda questo stand, vorrei sottolineare la cordialità del personale, che contrariamente a quanto accade altrove, offre una degustazione culinaria dei propri prodotti.

Per quanto riguarda gli ospiti, il Prato C+G ha schierato una varietà di nomi non da poco, tra cui ne spunta uno in particolare, quello di Marco Santucci. Per chi non lo conoscesse, Santucci ha lavorato per Star Comics nella realizzazione del fumetto Samuel Sand, per poi realizzare Mister No. e entrare a far parte dello staff “Bonelliano” come matitista, lavorando a Tex e successivamente collabora con Marvel Comics.

12027170_840988389353476_8453903090460484476_o

Santucci all’opera durante il Prato Comics+Play 2015. Foto di Francesco Marinelli. 

Esperienza Evangelion Italian Fan

IMG_0253

Seele (il sottoscritto) a sinistra e Walter sulla destra. No homo.

Qui sopra potete trovare una foto del nostro stand, in cui mi accingo a cibare Walter, in quanto incapace di usare le bacchette (scusa, ma dovevo renderlo noto ai nostri fan).

Come potete vedere, la composizione del nostro stand consisteva nell’esposizione della Renewal of Evangelion, di cui i fan italiani sono quasi totalmente all’oscuro. Prossimamente vi assicuro che arricchiremo le nostre presenze con materiale non solo inedito, ma anche acquistabile (ovviamente con prezzi accessibili a chiunque).

La nostra postazione era affiancata dal palco e dal “DJ Set”, dalla quale abbiamo potuto assistere alla sfilata a tema Star Wars e al concorso con premiazione dei cosplayer.
La conferenza EIF si è tenuta invece presso la Sala Rossa: questa era stata prontamente ed oppurtunatamente predisposta con sistemi audio-video, microfoni e postazioni per accogliere i presenti.

Entrambe le conferenze si son tenute principalmente sulla presentazione di The Lost Numbers, spaziando poi ovviamente sulla attuale realtà di Evangelion: il rilascio dei BD in Giappone, la situazione italiana, le iniziative programmate da EIF ed anche il supporto del mercato italiano di anime e manga.
Da parte dei presenti c’è stata partecipazione, anche se all’inizio han faticato ad esprimere le proprie opinioni, forse più per imbarazzo che altro, ma hanno trovato coinvolgimento sia prima, poi durante, che dopo la presentazione.

Quel che mi fa maggiormente piacere è l’aver ritrovato un grande interesse per quanto riguarda The Lost Numbers ed il suo contenuto, e l’aver trovato fan che per quanto giovani, fossero abbastanza informati su Evangelion ed i suoi messaggi.

A breve mi verrà consegnato il link con la registrazione della conferenza, non appena sarà disponibile lo caricheremo!

Al termine della conferenza son corso alla stazione di Prato Centrale per recuperare Walter, dopodichè abbiamo allestito lo stand e avuto modo di assistere alle manifestazioni e agli spettacoli proposti dall’evento.
La giornata si è conclusa con relativi saluti e ringraziamenti, e non abbiamo mancato di visitare anche la città di Prato, in cui tra le altre cose, era in corso una partita di Calcio storico fiorentino (che nulla ha che vedere con il calcio classico), corredato da vari stand in cui venivano venduti hamburger di dimensioni apocalittiche (e sopratutto buoni, ma si sa, in Toscana sono specialisti della carne).

Che dire, trovo che in linea generale la Toscana sia una delle regioni senz’altro migliori per organizzare eventi fieristici, la location offre viste davvero meravigliose cui cosplayer e stand offrono sicuramente un tocco particolarmente attrattivo anche per i non interessati a questo mondo.

Concludendo, non posso che rinnovare tutti i ringraziamenti iniziali, augurandoci di poter essere presenti anche nella prossima edizione, congratulandomi ulteriormente con l’organizzazione dell’evento!

Ci vedremo molto presto ad una fiera che credo tutti conoscano, stay tuned!

  • Alberto Tenshi-ka Ruotolo

    ringrazio voi per il viaggio che avete fatto per venire a Prato, ero presente domenica e mi spiace solo di essermi bloccato e non esser riuscito a partecipare più attivamente al dibattito ^^